Aprile 2017 con La Voce della Ruah

Progetto Ruah diventa Associazione

Il  25 marzo 2017 il “Progetto Ruah” si è costituito come associazione di volontariato. Il “Progetto Ruah¨ è nato nel 2011 da un gruppo di omosessuali cristiani che, successivamente al 1° Forum Nazionale dei Cristiani LGBT di Albano del 2010, hanno voluto avviare un cammino di ricerca e condivisione in Friuli Venezia Giulia. In questi anni il gruppo si è consolidato, ha coinvolto persone provenienti da tutta la regione e dal Veneto, ha sviluppato collaborazioni e scambi con altre realtà italiane e con diverse esperienze ecclesiali in un concreto spirito ecumenico, fino ad arrivare alla costituzione dell’associazione.
L’Associazione nasce “per promuovere e sostenere un processo di cambiamento culturale, sociale e spirituale per il rispetto e la piena inclusione di ogni persona, ed in particolare delle persone con differenti orientamenti sessuali o con identità di genere o sesso biologico non corrispondente alle aspettative sociali. L’associazione si propone di sostenere un cammino di ricerca e crescita spirituale e umana delle persone sensibili a queste tematiche per promuovere quindi, su questi temi, dialogo e ricerca con le chiese cristiane e le diverse realtà religiose e sociali” (articolo 2, comma 1 dello Statuto).
.
Corso Pre Unione Civile per coppie di cristiani omosessuali

Parte un progetto pilota per accompagnare le coppie di  gay credenti che pensano alle Unioni Civili. Questo percorso, supportato dal Gruppo Davide per genitori cattolici con figli LGBT, ha una triplice valenza:

  • per la comunità cristiana, che si accorge di questa nuova realtà, ne scopre i doni, ne gioisce;
  • la scoperta dei frutti dei doni che lo Spirito fa nascere nelle coppie gay credenti e che vanno comunicati e condivisi con tutta la comunità cristiana;
  • la scoperta da fare INSIEME che Cristo è vicino a chi lo cerca con cuore sincero e vuole entrare nella nostra storia. Sta a noi soli dire si o no.

Il primo percorso è pensato in 4 tappe:

  1. come eravamo e da dove veniamo. Cosa ci ha fatto scoprire il metterci insieme;
  2. come siamo. La nostra vita di coppia. Come e in quali ambiti crescere;
  3. il progetto che abbiamo;
  4. scoprire come mettersi in gioco, come aprirsi all’esterno, come essere testimoni

Dicono Michela e Corrado, animatori del Gruppo Davide: “Ci sembra davvero un dono dello Spirito quello di ascoltarci, riflettere e pregare insieme, per il nostro cammino di crescita come coppia. Questo percorso è iniziato in modo informale con tre coppie di Torino, Trieste e Parma e con un ragazzo di Torino che si è voluto affiancare per cercare di capirne i motivi. Adesso si è aggiunta una coppia di Roma
Se siete interessati al percorso, contattateci

Incontri territoriali Ruah

Anche per questo mese proseguono gli incontri territoriali del Progetto Ruah,continuando a riflettere sull’Esortazione Apostolica di Papa Francesco Amoris Laetitia al Capitolo Quarto (90 – 119).
Di seguito riportiamo le date dei prossimi incontri:
Trieste: giovedì 6, mercoledì 26 aprile
Udine: martedì 2 maggio
Per maggiori informazioni su orari e luoghi degli incontri, contattaci

Veglia 2017 per le vittime dell’omo-transfobia

Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite” (Romani 12,14)
Questo mese il Progetto Ruah è impegnato a costruire la Veglia 2017 assieme ad una serie di realtà del territorio, cercando di allargare sempre più lo sguardo e gli spazi di condivisione con chi desidera impegnarsi, come singolo o gruppo, per una società e per delle Chiese sempre più inclusive e non discriminanti.
Vi ricordiamo che la veglia si terrà a Trieste sabato 13 maggio alle ore 18. A breve vi comunicheremo la sede. Per approfondire il tema delle veglie, clicca qui

Assemblea dei soci di Cammini di Speranza

Il primo congresso di Cammini di Speranza, associazione italiana cristiani LGBT, intitolato “Contribuire a una chiesa più inclusiva e accogliente. Cristiani lgbt a confronto” si terrà nei giorni 7-9 aprile 2017 presso il centro dei padri Somaschi “S.Girolamo Emiliani” di Ariccia nei pressi di Albano Laziale (Roma).
Per maggiori informazioni, clicca qui

Il cammino nella chiesa dei cristiani LGBT dell’Elpis di Catania

Dopo l’uscita del Rapporto 2016 sui cristiani LGBT in Italia, da questo mese vi proponiamo il racconto della storia di alcuni dei 21 gruppi di gay credenti presenti in Italia. Iniziamo dal gruppo di Catania “Fratelli dell’Elpis” Per leggere la loro storia, clicca qui 

Campo Agape Nord

Mentre si svolgerà questo mese, dal 28 aprile al 1 maggio il prossimo campo Agape Centro Sud, percorso esperienziale per gay e lesbiche, sono già aperte le iscrizioni del Campo Gay del Centro Ecomenico di Agape a Prali (TO). Il titolo del campo è “MASCHIOGAY® – Alla riscoperta della propria originalità”.
Per approfondire il tema del campo e per iscriversi, clicca qui

Omelie di Enzo Bianchi

In questa newsletter vi proponiamo le omelie di Enzo Bianchi, monaco e saggista, fondatore della Comunità Monastica Ecumenica di Bose. Enzo Bianchi scrive per Repubblica ed è spesso ospite della trasmissione di Radio 3 “Uomini e Profeti“, nella quale in questo periodo sta proponendo delle riflessioni su “L’Evangelo: una buona notizia per i poveri, i peccatori, i malati, le donne, gli stranieri“.
Per leggere le omelie domenicali di Enzo Bianchi, clicca qui

L’epidemia della solitudine gay?

Riportiamo due interessanti articoli in cui si riflette sul fenomeno del chem-sex e più in generale su comportamenti distruttivi, legati a vergogna ed omofobia interiorizzata, che colpiscono alcune persone omosessuali, in particolare giovani.
– il primo è “L’epidemia della solitudine gay” di Claudio Rossi Marcelli su Internazionale
– il secondo è “La solitudine dei gay? No, questo mondo fa sentire soli tutti” di Pierpaolo Mandella sul suo blog Vagamente suscettibili.
Lungi dal trarre conclusioni affrettate sul fenomeno, come Progetto Ruah desideriamo continuare ad impegnarci per proporre spazi positivi di incontro, condivisione e crescita umana e spirituale che possano prevenire l’insorgere di questi fenomeni.

FVG Pride

Proseguono gli appuntamenti di avvicinamento al Primo Gay Pride in Friuli Venezia Giulia. Questo mese vi segnaliamo:
– lo spettacolo teatrale “Ti parlerò d’amor – aufwiedersehen Berlin”,  a Trieste il 9 Aprile al Teatro Bobbio;
– la campagna di crowd funding per sostenere le varie iniziative del Pride;
– la presentazione del libro “Genitori G.A.Y. – Good As You” a Trieste il 9 aprile all’Antico Caffè San Marco.
Per sapere di più su FVG Pride, clicca qui

E’ morto l’inventore della bandiera rainbow

Gilbert Baker, l’artista di San Francisco che creò la bandiera con i colori dell’arcobaleno, simbolo della comunità gay, è morto all’età di 65 anni. Baker disegnò una bandiera con otto colori nel 1978 per la giornata degli omosessuali, precursore del Gay Pride. I colori poi furono ridotti a sei, ognuno dei quali rappresenta un diverso aspetto dell’umanità. L’artista disse che volle trasmettere l’idea della diversità e dell’inclusione, utilizzando «qualcosa dalla natura per rappresentare che la nostra sessualità è un diritto umano». Nel 2015, il Museum of Modern Art di New York acquistò la bandiera per la sua collezione di design, definendola una «potente pietra miliare».

 

Progetto Ruah, associazione di Cristiani omosessuali del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto

Info> https://progettoruah.wordpress.com/

Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Potrebbero interessarti anche...