Luce nella notte della città. I diritti negati dalla corruzione nella nostra società

Riflessioni portate da don Andrea Bigalli dell’Associazione Libera alla fiaccolata di luci contro l’omotransfobia e ogni discriminazione (Firenze, 17 maggio 2017)

La corruzione non è semplicemente un atto criminale, articolata in un disegno più vasto, che comprende il rapporto con le mafie, con i poteri politici ed economici, le realtà di quella parte di società che restano nell’ombra, come le massonerie deviate. La corruzione è disprezzo di sé stessi, della propria professionalità, della dignità sociale; nella volontà di approfittare del bene comune a scapito delle proprie élite,  di ogni gruppo di privilegio ristretto a pochi, si nega il diritto comune a vivere le proprie potenzialità umane; si introduce la discriminazione nei confronti di quella parte di società che non consente all’illegalità e la disonestà.

Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Potrebbero interessarti anche...