Mio padre ha perso tutto, perfino l’amore del suo figlio gay

Testimonianza di Benjamin pubblicata su ADOS et HOMOS, blog di Tetu (Francia), il 3 novembre 2014, liberamente tradotta da Marco Galvagno

Ora ho 18 anni e ho fatto coming out solo qualche mese fa. Non sapevo come dire la cosa ai miei genitori. Un mattino, dopo una serata in cui eravamo un po brilli, due amici hanno dormito a casa mia: un ragazzo e una ragazza. Io ho dormito con il ragazzo.
Mia madre mi ha fatto la domanda “Esci con un ragazzo?”. Ho preso il coraggio a quattro mani e le ho risposto di sì. Mia madre ha deciso di non dire a nulla a mio padre proprio per evitare conflitti in famiglia. Però dopo qualche mese mio padre mi ha sorpreso in atteggiamenti intimi con il mio ragazzo ed ha deciso di riunirci tutti e quattro in cucina: lui, mia madre il mio ragazzo ed io. Ha  chiesto se fossi davvero gay, gli ho risposto di sì.
Era completamente sconvolto e non sapeva come reagire.  Io invece, ero morto di fifa e non sapevo che dirgli. Ha detto allora perché’ sei così, sei circondato di belle ragazze… gli ho risposto che non era una cosa che si controllava e che era la prima volta per me. Ha troncato la discussione dicendo che mi accettava basta che i miei fratelli e le mie sorelle non sapessero nulla.

E’ uscito e mi ha lasciato solo con mia madre ed il mio ragazzo. E’ passato un mese e  diventava sempre più cattivo e sgarbato nei miei confronti. Ha finito per dire a mia madre che non riusciva ad accettarmi  e che la mia omosessualità superava le sue forze. Le ha detto che dovevo andarmene di casa.
Mia madre in lacrime è venuta a parlarmene e mi ha detto che me ne dovevo andare, dato che mio padre non ce la faceva ad accettarmi. Il giorno stesso mi sono messo a cercare un appartamento con l’aiuto di mia madre. Ho incontrato un’assistente sociale per le cose amministrative e una psicologa che mi aiutasse a stare meglio.
Ero completamente smarrito, triste, colmo di odio. Non capivo come mai mio padre mi potesse cacciare via per il mio orientamento sessuale. Non avevo soldi, ne un lavoro, solo mia madre mi aiutava. Alla fine mi hanno trovato un appartamento con una procedura d’urgenza e ho fatto trasloco.
Ora vivo solo, ma la famiglia è stata distrutta per colpa della decisione di mio padre: mia madre ha chiesto il divorzio ed i miei fratelli non gli rivolgono più la parola. Mio padre ha perso tutto, ma soprattutto ha perso l’amore di suo figlio.

.

Testo originale: Benjamin, 18 ans: « Mon père a tout perdu, y compris l’amour de son fils »

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Potrebbero interessarti anche...