Categoria: Docufilm

Thelma. Il viaggio per esistere, accettarsi e vivere

Recensione del film “Thelma” pubblicata sul sito cinemagay.it Selezionato dalla Norvegia per gli Oscar 2018, dove ha vinto il Norwegian International Film Festival, il bel film di Joachim Trier (Segreti di famiglia), genere thriller paranormale, sta raccogliendo premi in diversi festival internazionali, tra i quali il Premio Speciale della Giuria a Sitges 50 e il premio come miglior film straniero...

Il gesuita James Martin riflette su come rispondere a chi attacca gli altri in nome della Bibbia

. Il gesuita americano James Martin, editorialista della rivista cattolica America e autore del libro “Un ponte da costruire. Una relazione nuova tra Chiesa e persone Lgbt” (Editore Marcianum, 2018) spiega con un sorriso come comportarsi su Facebook o su Twitter con chi attacca violentemente gli altri cristiani ergendosi a unico difensore della “vera fede”. Padre James, che sará ospite,...

Il film “Tuo, Simon” è una rivoluzione gay avvolta nello zucchero filato

. Articolo di Matthew Todd pubblicato sul sito del The Guardian (Gran Bretagna) il 14 Marzo 2018, libera traduzione di Andrea Shanghai Mentre molti spettatori LGBT ancora si crogiolano negli ultimi fruttati bagliori di Call Me By Your Name (Chiamami col tuo nome, 2017), il primo grande film gay del 2018 già si affaccia all’orizzonte e promette di essere una...

L’evoluzione della rappresentazione delle persone LGBT sui media

. Articolo pubblicato sul sito Smart Gay Life (USA) il 23 giugno 2016, libera traduzione di Silvia Lanzi La storia della rappresentazione delle persone LGBT nei media (cinema, tv e carta stampata) è complicata. L’unione – ormai datata – con il mondo della devianza ha plasmato il modo in cui questi sono stati ritratti e ha anche influenzato la percezione...

“Gay e cattolici”. Un documentario racconta il complesso rapporto tra Chiesa e cristiani Lgbt

Articolo di Giampaolo Petrucci pubblicato su Adista Notizie n° 27 del 22 luglio 2017, pag.13 «Mio padre mi disse che sarebbe stato meglio avere un figlio disabile piuttosto che avere me. Mia madre mi disse che molto probabilmente era una fase, e che sarebbe passata. Mia sorella disse che ero un’aberrazione della natura. Io il Vangelo l’ho letto, perché volevo...