Categoria: Multimedia

La Via Crucis di un ragazzo omosessuale: Gesù risorge dalla morte

Riflessioni sulla Via Crucis inviateci da un ragazzo omosessuale Quindicesima stazione: Gesù risorge da morte «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù che stava lì in piedi; ma non sapeva che era Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». (Giovanni 20:13-15)...

George Sand una bella vita. Una donna che ha amato fuori dal suo tempo

Articolo di Lavinia Capogna, parte seconda George Sand (1º luglio 1804 – 8 giugno 1876), scrittrice, socialista e femminista, seguace del libero amore e bisessuale, come vedremo, non poteva perciò essere immune da una violenta critica dei reazionari. Veniva sempre attaccata, e non potendo attaccare i suoi libri di grande successo, attaccarono, utilizzando un metodo ancora oggi in uso, la sua vita privata. In...

Pasolini e “il vangelo secondo Matteo”

. Riflessioni di Luciano Ragusa Ora dunque rimangono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità. Ma la più grande di tutte è la carità! (1 Corinzi 13, 13). PASOLINI E PAPA GIOVANNI XXIII: LE AFFINITÀ ELETTIVE: La carità –questa “cosa” misteriosa e trascurata– al contrario della fede e della speranza, tanto chiare e d’uso tanto comune, è...

Genitori Fortunati. Vivere da credenti il coming out dei figli LGBT+

E’ in vendita nelle librerie la nuova edizione del libro “Genitori Fortunati. Vivere da credenti il coming out dei figli LGBT+“, curato da Gianni Geraci e Innocenzo Pontillo per La Tenda di Gionata ed edito dall’editrice cattolica Effatà, nelle sue 144 pagine presenta, accanto alle toccanti testimonianze dei genitori cristiani con figli LGBT+, numerosi contributi ed approfondimenti che vogliono offrire...

Country Love. Un film africano che vuol raccontare le vite delle persone queer effeminate

. Articolo di Samuel Banjoko pubblicato sul sito Minority Africa (Nigeria) il 20 febbraio 2022, liberamente tradotto da Silvia Lanzi Mentre cercava la location per il suo primo film nella Nigeria orientale, Wapah Ezeigwe decise di non svelare che avrebbero girato un film queer: “Sostanzialmente andavo in giro mentendo su quello che volevo fare. Non mi sentivo in colpa, perché...

Benjamin Britten. Vita e morte di un gay del secolo scorso

Articolo di Kevin Childs* pubblicato sul blog dei collaboratori dell’Huffington Post in lingua inglese (Stati Uniti) il 22 novembre 2013, liberamente tradotto da Silvia Lanzi Nel 1974, appena dopo aver subito un’operazione al cuore, il compositore Benjamin Britten scrisse a Peter Pears, suo amante e compagno da trentacinque anni: “Cuore mio (forse un’espressione inadeguata, ma non posso usarne altre)… Ti...