Taggato: Asia

Il grido di Yook Woo-Dang, poeta cattolico e attivista gay coreano

Articolo di Melissa Feito* pubblicato sul sito dell’associazione LGBT cattolica New Ways Ministry (Stati Uniti) il 27 maggio 2020, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro Il 26 aprile 2020 è stato il diciassettesimo anniversario della morte dell’attivista gay sudcoreano Yook Woo-Dang, morto suicida per protesta contro la discriminazione delle persone LGBTQ: aveva 18 anni. Yook Woo-Dang era un fervente cattolico ed...

In Indonesia nella casa di preghiera dei musulmani transgender

Articolo di Jon Emont pubblicato sul sito del quotidiano New York Times (Stati Uniti) il 22 dicembre 2015, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro Il richiamo alla preghiera esplode sopra la cittadina universitaria di Yogyakarta una domenica sera, mentre file e file di donne musulmane dall’abbigliamento tradizionale tirano fuori i loro tappetini da preghiera, poi si prostrano verso la Mecca e...

Gli eventi del 2019 che hanno cambiato nel mondo la vita delle persone LGBT+

Articolo di Rachel Savage e Belinda Goldsmith pubblicato sul sito della Thompson Reuters Foundation* (Gran Bretagna) il 26 dicembre 2019, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro Nel 2019 milioni di persone in tutto il mondo hanno partecipato alle sfilate dei vari Pride, e i diritti LGBT sono stati ancor più al centro dell’attenzione: alcuni Paesi hanno introdotto il matrimonio omosessuale, mentre...

Rinascere in Europa. In fuga dal Pakistan, dove essere trans è tabù

Articolo di Esther Felden pubblicato sul sito dell’emittente Deutsche Welle (Germania) il 27 settembre 2019, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro È una bella mattinata, sono quasi le nove. Il sole brilla, e non c’è una nuvola. Sul binario della stazione di Colonia, con il suo bagaglio, c’è Lilith, vicino a due bambini che giocano. A Lilith piacciono i bambini, e...

La pietas di Shinta. Il difficile cammino di una musulmana transgender

Articolo di Kyle Knight* pubblicato sul sito di Human Rights Watch (Stati Uniti) l’11 agosto 2016, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro Ho incontrato Shinta Ratri dieci giorni dopo che il lavoro di tutta una vita le era stato mandato gambe all’aria. Si è presentata a bassa voce, armeggiando per accendere la sua sigaretta. Un umore molto diverso da quello di...