Taggato: Blog Lev

Rifiutare l’indifferenza. Portare il nome

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina* Terzo Comandamento: “Non pronunzierai il Nome dell’Eterno, tuo Dio, invano…” (Es 20, 7) Portare il nome implica necessariamente caricarsi degli ordini che quel nome promulga. Gli sposi “si portano” l’un l’altro e la parola ebraica nissuim, erroneamente tradotta matrimonio, si dovrebbe tradurre come trasporto. Questa parola esprime bene l’essenza dell’unione: un portare...

Un Dio che risponde. Il silenzio di Dio e il senso della vita

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina*, quinta parte Seconda Parola: “Non avrai altri dei di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo né di quanto è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro…” (Es 20, 3-5) Sorge immediatamente...

Un Dio che risponde. Elia e i profeti di Baal

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina*, terza parte Seconda Parola: “Non avrai altri dei di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo né di quanto è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro…” (Es 20, 3-5) “Non avrai...

Un Dio che risponde. Interpretare con gli altri

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina*, seconda parte Seconda Parola: “Non avrai altri dei di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo né di quanto è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro…” (Es 20, 3-5)...

Un Dio che risponde. La creazione al femminile

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina*, prima parte Seconda Parola: “Non avrai altri dei di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo né di quanto è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro…” (Es 20, 3-5)...

Fa’ esistere l’Infinito. Libertà significa rischiare

Riflessioni sull’Ebraico e il pensiero biblico di Giuseppe Messina*, sesta e ultima parte Il termine etica lo conosciamo un po’ tutti e comunemente esso è collegato alla morale, all’azione buona e giusta, al bene che bisogna fare, alle buone decisioni da prendere. Con questo termine, almeno per come viene qui inteso, e come verrà ripetuto a proposito del terzo comandamento,...