Taggato: Guado di Milano

Lettera aperta. Perchè l’approvazione del DdL Zan contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo è diventata un’urgenza!

Lettera aperta diffusa il 22 giugno 2021 Come persone e associazioni che conoscono da vicino la condizione delle persone LGBT+ chiediamo al Parlamento italiano di approvare al più presto il disegno di legge Zan per la “prevenzione e il contrasto della discriminazione e della violenza” causate dall’omotransfobia, dalla misoginia e dall’abilismo (la discriminazione nei confronti delle persone disabili), non solo...

Omotransfobia. Perché vegliare nelle nostre Chiese?

Articolo di Innocenzo Pontillo* pubblicato sul settimanale cattolico Adista Segni Nuovi n° 19 del 22 maggio 2021, 6-7 Anche quest’anno in Italia, Spagna, Portogallo e Polonia, come accade dal 2007, i cristiani LGBT e i loro genitori insieme a tante parrocchie cattoliche e comunità evangeliche organizzano per il 17 maggio, giornata internazionale per il superamento dell’omotransbifobia, tante veglie di preghiera...

Dio mi ha insegnato a non chiamare nessun fratello impuro (At 10,28)

Meditazione* della pastora valdese Daniela Di Carlo* su Atti 10,28 tenuta nella preghiera online della Settimana di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia del 10 maggio 2021 Il giorno dopo, mentre essi erano per via e si avvicinavano alla città, Pietro salì verso mezzogiorno sulla terrazza a pregare. Gli venne fame e voleva prendere cibo. Ma mentre glielo...

Perchè una settimana di preghiera online per le vittime dell’omofobia e della transfobia?

Riflessione di Gianni Geraci del Guado di Milano Una settimana di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia. Ogni giorno, dal 10 e al 17 Maggio 2021, alle 22.30, nella Casa di Cornelio su Google Meet. Quando, nel marzo dello scorso anno, con alcuni giovani del Guado abbiamo deciso di iniziare a trovarci tutte le sere per recitare la...

La nostra preghiera delle ore online un anno dopo

Riflessione di Gianni Geraci del gruppo del Guado di Milano e volontario della Casa di Cornelio Quando, un anno fa, con alcuni giovani del Guado abbiamo iniziato a pregare insieme, nessuno di noi pensava che quell’iniziativa sarebbe durata più di un anno. Da un lato c’è stato l’entusiasmo di alcuni che l’hanno voluta condividere subito con altre realtà che cercano...