Categoria: Gay cristiani

Un’estate di grazia: tre esperienze che mi hanno cambiato

Testimonianza inviataci da Giacomo Vitali, gruppo giovani del Guado e Sorelle e fratelli tutti di Milano Le mie vacanze agostane sono iniziate quest’anno il 2 di Agosto con un pranzo tanto inaspettato quanto gradito a Reggio Emilia, ospite della coppia di genitori, Valeria e Aldo, con i quali ho percorso un tratto di cammino nella “Casa di Cornelio” e costruito...

Sono un ragazzo gay del sud, aiutatemi a camminare più tranquillo per le strade del mio paese,

Lettera inviata da Daniele alle Senatrici e ai Senatori della Repubblica Italiana per chiedergli “di approvare SENZA modifiche il ddl Zan contro l’omotransfobia” Vivo in una piccola realtà, un piccolo paese del sud, dove purtroppo il pregiudizio e l’etichetta dominano, dove chi non ha uno stile di vita “ordinario” ma fuori dagli schemi precostituiti rischia di essere messo alla berlina,...

Quando hanno provato a “curarmi” per guarirmi dall’omosessualità

Testimonianza di Daniele del gruppo Zaccheo, cristiani LGBT di Puglia, tenuta nella preghiera online della Settimana di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia del 17 maggio 2021 Non è possibile amare gli altri se prima non si impara ad amare se stessi. Questa è forse l’arte più difficile, amarsi così come si è e non come si vorrebbe...

Il ricchione si è sposato. Quando l’omofobia è in famiglia.

Testimonianza di Gianluca Tornese e Andrea Piscopo tenuta nella preghiera online della Settimana di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia del 14 maggio 2021 “Ricchione!”. Ho iniziato a comprendere di essere gay alle scuole medie, quando un compagno di classe per la prima di innumerevoli volte mi chiamò così: “ricchione”. Ero proprio naïf e non sapevo neanche cosa...

Dopo il mio coming out sono diventato “padre di mio padre”

Testimonianza di Vincenzo tenuta nella preghiera online nella Settimana di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia il 12 maggio 2021 Quando una persona che avevo conosciuto all’Arcigay ha telefonato a casa per dire che ero gay, mio padre, dopo aver avuto al conferma da un investigatore privato a cui si è rivolto, mi ha affrontato dicendomi: «Tua madre...