Taggato: Guado approfondimenti

Quando la discriminazione è anche nel mondo LGBT+

Riflessioni di di Luciano Ragusa del Guado di Milano Sede del Guado a Milano. Sono le 14:00 del 2 luglio 2022, giornata che vede il nostro gruppo partecipare, con le proprie bandiere, al corteo festoso del “Pride”, appuntamento a cui non manchiamo da più di vent’anni. E’ presto: la partenza, da programma, è prevista per le 15:30, ma, come sempre,...

Il gay pride di Milano visto da un prete

. Monsignor Armando Cattaneo dopo essere stato vicario episcopale dell’arcivescovo di Milano per la zona pastorale di Monza, è diventato prevosto di Saronno, dove è riuscito a trasformare in prassi quotidiana molte delle indicazioni di papa Francesco sulla Chiesa in uscita e sul rapporto con il creato (quest’ultima esperienza ha spinto l’arcivescovo Delpini ad affidargli l’incarico di favorire nella diocesi...

Discutiamo insieme di “Genitori Fortunati. Vivere da credenti il coming out dei figli LGBT+”

Per chi non c’era o non ha potuto collegarsi on line Sabato 23 aprile 2022 eccovi le registrazioni audio dell’incontro tenutosi al Guado di Milano in occasione della presentazione della nuova edizione del libro “Genitori Fortunati.Vivere da credenti il coming out dei figli LGBT+” (144 pagine), curato da Gianni Geraci e Innocenzo Pontillo per La Tenda di Gionata ed edito...

Può la chiesa cattolica non benedire le unioni dei suoi figli omosessuali?

Dialogo di Gianni Geraci col teologo Andrea Grillo Andrea Grillo dal 1994 insegna Teologia dei sacramenti e Filosofia della Religione, presso il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo di Roma ed è stato insegnante all’Istituto di Teologia Pastorale di Padova, all’Istituto Teologico Marchigiano, alla Facoltà Teologica di Lugano e alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. Ha pubblicato più di cinquanta libri[1], tra cui...

Lettera a Gesù bambino vent’anni dopo

Lettera di Gianni Geraci, portavoce de Il Guado, gruppo di cristiani omosessuali di Milano Andando a frugare nel mio PC ho trovato questo testo che avevo scritto esattamente vent’anni fa. Colpito dal fatto che, vent’anni dopo mi ritrovo con le stesse paure e le stesse speranze di allora, ho deciso di proporla in questo Natale in cui, come allora, sono...