Categoria: Tracce di riflessione

“Abbiamo perso la Bibbia! Abbiamo perso la Parola di Dio! Ci siamo abituati a vivere senza la Bibbia, che è stata rinchiusa dentro la spazio accademico riservato agli esperti. La Bibbia è stata tolta al popolo, e il popolo ha così perso, forse…il suo dinamismo e la sua forza. Forza che nasce dalla Parola di Dio incarnata nella storia quotidiana” (Nancy Cardoso Pereira). E’ tempo di riscoprire le parole della Bibbia insieme.

Scapoli e zitelle li creò: la “chiamata alla solitudine” dei moderni eunuchi

Riflessioni di Andrea da Crema, parte terza Enucleata la terza via, e sorvolando la vita sponsale (per quanti volessero approfondire tale tematica consiglio un mio precedente articolo), indaghiamo ora la “chiamata alla solitudine”, canto dei moderni eunuchi. Per i cristiani, imitando Cristo nella loro vita, vivono questa castità come voto totale alla Chiesa, ai poveri, ai fratelli particolari (si pensi...

Il faticoso cammino delle persone LGBT che cercano il volto di Dio nella chiesa

Riflessioni di Michaelangelo Allocca* pubblicate sul sito dell’associazione LGBT cattolica New Ways Ministry (Stati Uniti) il 1 novembre 2020, liberamente tradotto da Luca Canetti ‘Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore’ (Sal 23,6)[1] Questo ritornello dal salmo di oggi ha attirato subito la mia attenzione quando ho iniziato a meditare sulle letture bibliche previste per la solennità di Ognissanti,...

Scapoli e zitelle li creò: quali eunuchi per il regno dei cieli?

Riflessioni di Andrea da Crema, parte prima “Non dica l’eunuco: Ecco, io sono un albero secco!” (Is. 56,3b) Egli rispose loro: “Non tutti capiscono questa parola, ma solo coloro ai quali è stato concesso. Infatti vi sono eunuchi che sono nati così dal grembo della madre, e ve ne sono altri che sono stati resi tali dagli uomini, e ve...

La Madonna dell’Arco, la mamma degli ultimi

Riflessioni di Loris Cozzolino* autore della Pagina Facebook Ogni santo giorno Il Lunedì dell’Angelo, detto popolarmente Pasquetta, nel napoletano e in tutta la Campania si festeggia la Madonna dell’Arco, uno dei culti mariani più sentiti e antichi. Secondo la tradizione tutto ebbe inizio il lunedì di Pasquetta del 1450: nei pressi dell’attuale comune di Sant’Anastasia sorgevano i resti di un antico...