Categoria: Altre storie

Trans-figurazioni. Riscoprirsi maschio in un corpo di donna

Testimonianza* di Alessandro (FtM), riflessioni bibliche di Fabio Trimigno del Gruppo Zaccheo Puglia Mi presento, sono Alex ho 46 anni sono un brianzolo doc e sono un ragazzo transgender (FtM).  Cosa vuol dire essere transgender per me? Vuole dire essere nato sailor moon (ragazza), ma sognare di diventare Goku (ragazzo). Ho iniziato la mia transizione molto tardi, esattamente a 43...

Cosa sono i vestiti? A mia madre, che da Maria mi ha aiutato a essere Gianmarco

Testimonianza di Gianmarco Negri* (FtM) pubblicata sulla sua pagina Facebook Ho visto mia madre vestita in tante maniere.. l’ho vista elegantissima e bella come solo gli occhi pieni di amore di un figlio possono vederla. L’ho vista femminile con i tacchi alti, lei biondissima, truccata leggera, con i suoi gioielli discreti i profumi dalle fragranze ricercate. L’ho vista con i...

Mentre alla Camera approda la legge Zan continuano in Italia i casi di ordinaria omofobia

Riflessioni di Massimo Battaglio Oggi, 3 agosto 2020, è una data importante perché si comincia a discutere il disegno di legge Zan contro l’omotransfobia alla Camera. E’ opportuno un aggiornamento delle nostre Cronache di Ordinaria Omofobia. Le vittime della settimana sono tre: come la settimana precedente; meno di quella ancora precedente, quando se ne erano registrate otto. 23/07/2020: Policastro Bussetino...

A Bologna il cammino delle persone LGBT+ sieropositive per superare il dramma dell’HIV

Dialogo di Katya Parente con Sandro Mattioli, volontario dell’associazione PLUS Sono già passati quarant’anni da quando, per la prima volta, si è iniziato a parlare di AIDS. Da allora, insieme ad HIV, sieropositivo e una manciata di altri gerghi tecnici specifici, sono diventati termini con cui abbiamo acquisito una certa familiarità. Per la stragrande maggioranza delle persone sono solo parole,...

Cronache di ordinaria omofobia. Un progetto per censire tutti gli episodi omofobi dal 2012 ad oggi

Il progetto “Cronache di ordinaria omofobia” iniziò nell’ottobre 2012, quando cominciò la campagna politica e religiosa contro il “gender”. Ricorda Massimo Battaglio* che “in quei giorni, qualcuno sosteneva che l’omofobia non esistesse, che le aggressioni o gli omicidi ai danni di persone omosessuali non fossero che atti di criminalità comune senza rapporto con l’orientamento sessuale delle vittime, che i suicidi...