Categoria: Meditazioni bibliche

Alla riscoperta delle parole dell’Antico e del Nuovo Testamento lette e meditate dalle e per le persone lesbiche, gay e transgender, anche alla luce della loro storia di esclusione, per riscoprire una “Bibbia Inclusiva” delle vite di tutti e tutte, nessuno escluso. Perchè solo così la Parola fiorisce e acquista significato, finalmente priva degli orpelli in cui spesso la decoriamo per non ascoltarla davvero.

“Ma io vi dico: Elìa è già venuto…” (Matteo 17:10-13)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Il pericolo, nella fede, è seguire una teologia e non attendere la teofania, parlare di Gesù e non incontrarlo. Dal Vangelo secondo Matteo 17:10-13 Mentre scendevano dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elìa?». Ed egli rispose: «Sì, verrà Elìa e ristabilirà ogni...

“A chi posso paragonare questa generazione?” (Matteo 11:16-19)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gli uomini, di fronte a Cristo, possono reagire gioendo all’annuncio o convertendosi ad una vita austera. Ci sono mille modi di aderire a Gesù, ma il movente può essere uno solo: l’amore. Dal Vangelo secondo Matteo 11:16-19 In quel tempo, Gesù disse alle folle: «A chi posso paragonare questa generazione? È simile...

“Venite a me, voi tutti…” (Matteo 11:28-30)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù si consegna a noi come giogo leggero. Viene sulla terra come un bambino, ed attira a sé il mondo, affinché ogni miseria e sofferenza possa trovare ristoro nell’accoglierlo. Dal Vangelo secondo Matteo 11:28-30 In quel tempo, Gesù disse: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi...

“Che neanche uno di questi piccoli si perda” (Matteo 18:12-14)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Dio non ragiona con i criteri dell’economia, ma con quelli dell’affetto e dell’amicizia, come un uomo che ama i suoi animali e non li considera dei numeri. Dal Vangelo secondo Matteo 18:12-14 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una...

La nativitá e l’universalità del verbo amare (Luca 2,16-21)

Riflessioni di Giuseppina D’Urso* pubblicate su Adista Notizie n°42 del 7 dicembre 2019 Come ogni 1° di gennaio, ricorrenza di Maria madre di Dio, il riferimento evangelico è al brano di Luca (2,16-21) che narra la visita dei pastori alla mangiatoia in cui è nato e giace il Figlio di Dio. Che solo al termine della breve narrazione, dopo i...

“Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati” (Luca 5:17-26)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Essere portati da Gesù. Uno degli strumenti più potenti di apostolato è l’attrazione che esercita l’amicizia, la cura per il fratello che si vuole salvo, insieme a noi, davanti a Gesù. Dal Vangelo secondo Luca 5:17-26 Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da...