Categoria: Meditazioni bibliche

Alla riscoperta delle parole dell’Antico e del Nuovo Testamento lette e meditate dalle e per le persone lesbiche, gay e transgender, anche alla luce della loro storia di esclusione, per riscoprire una “Bibbia Inclusiva” delle vite di tutti e tutte, nessuno escluso. Perchè solo così la Parola fiorisce e acquista significato, finalmente priva degli orpelli in cui spesso la decoriamo per non ascoltarla davvero.

Secondo voi come cristiani abbiamo imparato la lezione? (Mc 9,38-48)

Riflessioni bibliche di don Fabio Io direi: “extra amor et misericordia nulla salus”!!!” Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi”. (Mc 9,38-43.45.47-48) E secondo voi abbiamo imparato la lezione??? Ma quando mai… A partire...

Si è visto mai un Dio che si mette nelle nostre mani? (Lc 9,43-45)

Riflessioni bibliche di don Fabio «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini» (Lc 9,43-45) Un Dio che si mette nelle nostre mani… E dove si è visto mai? Un Dio che si consegna agli uomini!!! Con le idee balorde che noi abbiamo su Dio e su come dovrebbe “regnare”… figuriamoci...

“Chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?” (Luca 9:7-9)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Avere fede in Cristo vuol dire desiderare di vederlo, di viverlo, di custodirlo come Maria. Non se ne può solo sentir parlare, perché allora rimane un fantasma cui non sappiamo dare identità, e che ci spaventa e inchioda alle nostre colpe. Dal Vangelo secondo Luca 9:7-9 In quel tempo, il tetràrca Erode...

Allora essi uscirono e giravano di villaggio in villaggio… (Luca 9:1-6)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore “Non prendete nulla” significa avere le braccia libere per abbracciare, la mente e il cuore sgombri per accogliere e custodire, per attendere, condividere e guarire. Dal Vangelo secondo Luca 9:1-6 In quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie....

Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo… (Mt 9:9-13)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Matteo è pubblicano, e peccatori sono gli operai dell’ultima ora chiamati all’abbraccio misericordioso da Cristo, che vuole solo che siamo disposti a rivolgerci a Lui, a deporre ai suoi piedi le nostre fragilità perché ne faccia ragione di perdono e di salvezza. Dal Vangelo secondo Matteo 9:9-13 In quel tempo, mentre andava...

“Fate attenzione dunque a come ascoltate…” (Luca 8:16-18)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Chi accende una luce ha la speranza che qualcuno la veda e ne sia guidato. Chi accende la luce non vuole la solitudine, ma la comunione e la relazione. È importante ascoltare col cuore, e non solo sentire, avere Dio nel cuore, non costruire un Dio secondo le nostre aspettative. Dal Vangelo...