Taggato: La versione di Katya

Ciao benvenuti ne “La versione di Katya”. Sono Katya Parente, scrittrice e disabile, ma queste sono solo etichette in fondo. Parafrasando il titolo del noto romanzo e film “La versione di Barney”, questo spazio sarà occasione d’incontro tra opinioni e temi spesso solo in apparenza discordanti. Il passato e il futuro, l’arte e la tecnologia, i grandi quesiti del mondo di oggi e le speranze per il domani: tutto nell’ottica di una giovane donna omosessuale ed agnostica, che con la massima delicatezza e rispetto si approccia al prossimo per conoscerlo e mai per giudicarlo.

La “Santità” di Sciarra. Quando il trascendente entra nelle vite delle persone queer

. Dialogo di Katya Parente con il regista Giuseppe Sciarra Una coppia si reca in una bellissima chiesa a pregare. Che c’è di strano? Gli edifici religiosi sono spesso dei capolavori architettonici; un po’ meno frequente è il pregare insieme. Ma tant’è. Quello che mi preme sottolineare, in questo corto intitolato “Santità”, è l’approccio al misticismo, e lo scioglimento finale quanto...

Si può essere figli della Chiesa e contestarla? Don Paolo Zambaldi: con un “dissenso, con molta libertà di spirito”

Dialogo di Katya Parente con don Paolo Zambaldi Lui è il giovane sacerdote bolzanino che, lo scorso giugno, ha invitato i fedeli ad andare a messa con la mascherina arcobaleno, per protestare contro la posizione del Vaticano in merito al DDL Zan. Si tratta di don Paolo Zambaldi. Incuriosita dalla sua proposta, sicuramente inconsueta per un prete, gli ho chiesto...

Le diversità della realtà LGBT raccontate dal festival cinematografico di Sitges 2021

. Dialogo di Katya Parente con Miquel Claudi López, responsabile del Festival Cinematografico di Sitges Sitges (Spagna) è una delle località più famose tra la comunità gay internazionale, così come pure tra gli appassionati di cinema. Infatti il noto Festival che porta il suo nome, la cui ultima edizione è appena terminata, è una rassegna che dal 1968 accoglie gli...

Il SAIFIP del San Camillo-Forlanini di Roma. Quando la sanità si fa carico delle persone Transgender

Dialogo di Katya Parente con la dottoressa Maddalena Mosconi Si sa. Del popolo arcobaleno, già di per sé minoranza, le persone T sono quelle che, anche nella comunità, sono le più marginali e discriminate. Eppure la transessualità esiste da sempre ed in ogni cultura: i two-spirit dei nativi americani ne sono forse l’esempio più noto. È solo da (relativamente) poco...

Donne nella chiesa cattolica. Tra spinte al cambiamento e resistenze della gerarchia

Dialogo di Katya Parente con Paola Lazzarini Alle porte del sinodo, il cui slogan è “comunione, partecipazione e missione”, e il cui logo, oltre a mostrare la Chiesa universale, ha anche colori arcobaleno (scelta voluta? svista? semplice soluzione grafica?), l’istituzione ecclesiastica è pronta (?) a mettersi in ascolto di tutti. O almeno dovrebbe. Le rivendicazioni sono diverse, e tutte legittime....

Gli studi di genere e sulla sessualità in Italia da PoliTeSse a GIFTS

Dialogo di Katya Parente con Massimo Prearo Sappiamo tutti che la sfera della sessualità non si esaurisce nella genitalità. È qualcosa di molto più sfaccettato e complesso, determinato, oltre che dall’anatomia, anche dalla percezione che la società ha di ognuno. Per indagare e capire e cercare di capire meglio questo argomento così delicato e intricato, è nostro gradito ospite il...