Categoria: Testimonianze

Perché odiano i nostri figli LGBT? Perchè la chiesa cattolica non vuole proteggerli dall’odio?

Articolo di Maria Novella De Luca pubblicato sul quotidiano La Repubblica del 23 giugno 2021, pag.5 «Perché odiano i nostri figli? La Chiesa che si dice misericordiosa vuole affossare una legge protegge i nostri ragazzi vessati, emarginati, picchiati se camminano mano nella mano, se indossano un simbolo arcobaleno, bullizzati a scuola. Come può chi si professa cattolico essere contro una...

Quando la violenza dell’omofobia colpisce i più giovani

Riflessioni di Massimo Battaglio Nella prima metà di giugno, l’omofobia ha mietuto già 11 vittime, di cui cinque in un unico episodio. Di queste, una ha poco più di vent’anni e ben otto ne hanno tra i dodici e i tredici. Sembra essere il momento dei ragazzini. Vediamo i dettagli: 01/06/2021: Catanzaro: Davide Sgrò, giovane attivista lgbt, è già da...

Cronache di ordinaria omotransfobia. Parlano i numeri

Articolo di Massimo Battaglio* pubblicato sul settimanale Adista Segni Nuovi n.23 del 19 giugno 2021, pp.4-5 Nel dibattito sul ddl Zan e l’omofobia, è il momento di ricentrare l’attenzione sulla realtà, evitando il continuo proliferare di notizie e interpretazioni del tutto fuorvianti se non completamente false. Lo faremo con i numeri, utilizzando le “Cronache di Ordinaria Omofobia”, ricerca che lo...

La transizione in musica di Francesco Brodolini con “Riflessi di noi”

. Dialogo di Katya Parente con il cantautore Francesco Brodolini Da qualche giorno c’è una nuova voce nella scena musicale italiana. È quella di Francesco Brodolini, un giovane cantautore romano, che nella musica ha trovato il modo migliore per raccontarsi. Il suo primo singolo “Riflessi di noi”, infatti, racconta la sua storia di ragazzo FtM, e lo fa con una delicatezza...

Omofobi “giù le mani dai nostri bambini!”

Riflessioni di Massimo Battaglio “Giù le mani dai nostri bambini“. Era il grido sinistro che urlavano gli odiatori professionali ai tempi della stepchild adoption. Puzzava di pedofilia e in effetti voleva proprio insinuere quello: che i gay volessero figli per approfittarsene. Si ripeteva che solo “un papà e una mamma” sanno come tirare su un figlio. E intanto si alludeva...

Come nel 1972 il dottor Anonymous contribuì a far rimuovere l’omosessualità dal DSM

Articolo di Cade Anderson-Smith* pubblicato sul sito della British Psychological Society (Gran Bretagna), liberamente tradotto da Silvia Lanzi, parte seconda La responsabilità di organizzare l’intervento intitolato “Psichiatria: amica o nemica dell’omosessualità? Un dialogo” venne lasciata a Barbara Gittings, che non esitò ad invitare, un altra volta, Frank Kameny. Gittings chiese di far intervenire anche diversi psichiatri che sostenevano la rimozione...