Categoria: Curare i gay? Oltre l’ideologia

Una fede e una vita distrutte da chi mi voleva curare perchè gay

Estratto dall’intervista di José Beltrán ad Alberto Pérez pubblicato sul sito del settimanale cattolico Vida Nueva (Spagna) il 9 luglio 2021, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro “La vita mi ha dato molti schiaffi, ma ho imparato.” Quando si guarda indietro Alberto Pérez, nato a Gran Canaria nel 1991, si vede come “il tipico ragazzo della porta accanto, che andava a...

Come nel 1972 il dottor Anonymous contribuì a far rimuovere l’omosessualità dal DSM

Articolo di Cade Anderson-Smith* pubblicato sul sito della British Psychological Society (Gran Bretagna), liberamente tradotto da Silvia Lanzi, parte seconda La responsabilità di organizzare l’intervento intitolato “Psichiatria: amica o nemica dell’omosessualità? Un dialogo” venne lasciata a Barbara Gittings, che non esitò ad invitare, un altra volta, Frank Kameny. Gittings chiese di far intervenire anche diversi psichiatri che sostenevano la rimozione...

Psichiatria e omosessualitá. Il cammino di liberazione dal pregiudizio

Articolo di Cade Anderson-Smith* pubblicato sul sito della British Psychological Society (Gran Bretagna), liberamente tradotto da Silvia Lanzi, parte prima Prima dell’edizione del DSM-I del 1952, l’omosessualità era già considerata una malattia da molti esperti. Negli anni ’40 psicanalisti come Sandor Rado pensavano si trattasse di una condizione fobica. Al tempo del DSM-I l’omosessualità era stata patologizzata e inclusa come “disturbo...

Viaggio tra quei gruppi che nel nome di Cristo vogliono guarire gli omosessuali

Intervista di Julie Rambal ai giornalisti Jean-Loup Adénor e Timothée de Rauglaudre pubblicata sul sito Le Temps (Svizzera) l’8 ottobre 2019, liberamente tradotta da Giacomo Tessaro Sono comunità un poco nascoste, che si sviluppano ed agiscono talvolta con la benedizione delle autorità religiose e professano una teoria pericolosa, quella delle “terapie riparative” che dovrebbero aiutare a sbarazzarsi dell’omosessualità. Per dimostrare...

Noi cristiani LGBT a quale speranza siamo chiamati? Quando ci vogliono guarire

Riflessioni di Daniele del Progetto Giovani Cristiani LGBT, parte seconda* I giovani che si scoprono omosessuali sono portati ad estraniarsi dai loro coetanei, anche se in fondo desiderano essere come loro e si autocondannano non tanto perché l’ambiente non li accetta quanto per sensazioni nevrotiche interne. Sappiamo bene invece come un clima di caccia alle streghe, inquisitorio, metta ancora più...

Noi cristiani LGBT a quale speranza siamo chiamati? Partiamo dal pregiudizio

Riflessioni di Daniele del Progetto Giovani Cristiani LGBT, parte prima* Sia la scienza che la religione cristiana dinanzi alla controversa questione sull’origine dell’orientamento omosessuale hanno sospeso il loro giudizio non essendoci basi di alcun genere su cui poter fondare le proprie granitiche certezze, eppure ci sono psicologi e psicoterapeuti, come Gerard Van Den Aardweg, che si sono cimentati nella ricerca...