Category: Meditazioni bibliche

Alla riscoperta delle parole dell’Antico e del Nuovo Testamento lette e meditate dalle e per le persone lesbiche, gay e transgender, anche alla luce della loro storia di esclusione, per riscoprire una “Bibbia Inclusiva” delle vite di tutti e tutte, nessuno escluso. Perchè solo così la Parola fiorisce e acquista significato, finalmente priva degli orpelli in cui spesso la decoriamo per non ascoltarla davvero.

“Di che cosa discutete con loro?” (Marco 9:14-29)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Essere muti, essere sordi, gettare schiuma, gettarsi nelle fiamme. È il ritratto di tanti dolori che sembrano non conoscere consolazione. Gesù guarda questo dolore e questa sofferenza e dice che, per superarla, bisogna anche essere disposti ad affrontare la morte. Ma non una morte solitaria, una morte con Lui, una morte dopo...

“Avete inteso che fu detto… Ma io vi dico…” (Matteo 5:38-48)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Continua il discorso di Gesù che invita a scoprire il cuore della giustizia di Dio: essa è governata dalla pazienza, dalla speranza verso ciascuno dei suoi figli. E il mentre di questa giustizia è il perdono: il dono moltiplicato, prodigo, quasi illogico, fino allo spreco, perché così è l’amore: un darsi gratuito, infinito,...

“Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania” (Matteo 13:24-30)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Il vero miracolo non è la trasfigurazione di Gesù ma sono Gesù stesso, il suo amore, la sua pazienza. Dopo aver assistito al miracolo della trasfigurazione Pietro, Giacomo e Giovanni non sembrano cambiati, anzi non lo sono affatto: rimangono uomini fragili, che discutono tra loro, che si chiedono cosa voglia dire risorgere...

“Chi si vergognerà di me e delle mie parole…” (Marco 8:34-38.9:1)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù è il seme che, morendo, dà molto frutto: ed è questo il cammino che deve seguire chi vuole imitarlo. In un mondo dove essere primi significa guadagnare fama e potere, per Gesù, invece, essere primi significa essere pronti a spogliarsi di ogni cosa pur di non spogliarsi di Dio e del suo...

“E voi chi dite che io sia?” (Marco 8:27-33)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Il parlare degli uomini su Gesù, se non è ispirato dallo Spirito Santo, genera solo confusioni ed ipotesi fantasiose. Solo la parola ispirata dallo Spirito è piena di verità, perché riconosce che Gesù è il Cristo. E Cristo stesso, ricevendo tale riconoscimento, ne svela il vero significato: rendere testimonianza al Padre che...

“Vedi qualcosa?” (Marco 8:22-26)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù non rende mai accecante il cammino verso la verità ma lento, rispettoso della nostra identità, come quando per tre volte chiede a San Pietro: “mi ami”? e alla fine accetta e adotta lui stesso quel “ti voglio bene” che è la massima forma di amore che Pietro può dargli in quel...

“La messe è molta, ma gli operai sono pochi” (Luca 10:1-9)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù benché sia Figlio di Dio, si fa annunciare da suoi discepoli nelle città che sta per visitare e manda i discepoli due a due perché non vuole la solitudine. Invita a non salutare nessuno lungo la strada, perché non vuole incontri casuali, conoscenze brevi: invece, nelle case, ordina di fermarsi, di...