Category: Meditazioni bibliche

Alla riscoperta delle parole dell’Antico e del Nuovo Testamento lette e meditate dalle e per le persone lesbiche, gay e transgender, anche alla luce della loro storia di esclusione, per riscoprire una “Bibbia Inclusiva” delle vite di tutti e tutte, nessuno escluso. Perchè solo così la Parola fiorisce e acquista significato, finalmente priva degli orpelli in cui spesso la decoriamo per non ascoltarla davvero.

“Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre…” (Giovanni 15:26-27.16:1-4a)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore L’eternità che è nella Trinità opera nel presente attraverso lo Spirito e, come Gesù è custodito dal Padre e poi viene donato al mondo attraverso il grembo della Vergine Maria, così lo Spirito, custodito eternamente nella Trinità, ci viene donato, sempre attraverso la Vergine, affinché abiti in ciascuno di noi e realizzi nella...

“Se mi amate, osserverete i miei comandamenti…” (Giovanni 14:15-21)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Il miracolo della vita eterna in Cristo non è una promessa che vedremo esaudita solo in Paradiso, in una prospettiva estranea e lontana dalla nostra vita quotidiana: la vita eterna di Gesù è già memoria, come ci raccontano gli Atti degli Apostoli. Filippo, come nuovo Cristo, porta le stesse parole e la stessa...

“Un servo non è più grande del suo padrone” (Giovanni 15:18-21)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore L’amore non toglie le prove e Gesù non ci promette una strada lastricata da successi e riconoscimenti; ci promette invece di stare con noi sempre e di farci da maestro e da amico, accompagnandoci nel cammino di donazione che lui stesso ha percorso, anche se ciò spesso significa andare incontro all’incomprensione, alla...

“Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri” (Giovanni 15:12-17)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore L’amore di cui Gesù ci parla non è una strada semplice, perché non è un generico sentimento di benevolenza e non è neppure un attivismo fondato sul fare bene tutte le cose e raggiungere risultati di eccellenza o posizioni di potere, dalle quali poi orientare la società. Il fondamento dell’amore, infatti, è...

“Perché la vostra gioia sia piena” (Giovanni 15:9-11)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Il fondamentalismo dell’amore, l’unico possibile, come ha ricordato papa Francesco nel suo viaggio in Egitto, trova corrispondenza nelle parole di Gesù che, negli ultimi giorni della sua vita, richiama con insistenza il messaggio del Vangelo: rimanere nel suo amore. Tale fedeltà è il presupposto dell’osservanza dei comandamenti: non obbedienza cieca e formale...

“Senza di me non potete far nulla” (Giovanni 15:1-8)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù ci ripete di rimanere in lui. Perché non è facile rimanere in lui: significa accettare di essere noi stessi, con la nudità dell’umiltà che è anche fiducia ed abbandono. Come Gesù che sa di essere vite ma di aver bisogno del Padre che è suo agricoltore. Essere se stessi significa rimanere...

“Vi lascio la pace, vi do la mia pace” (Giovanni 14:27-31a)

Riflessioni bibliche di Mauro Leonardi*, prete e scrittore Gesù viene a darci la pace nella notte. Come a Natale, nel buio dell’indifferenza che ha circondato la nascita del Signore, gli angeli annunciano la pace agli uomini di buona volontà, così Gesù viene, una volta risorto, nel chiuso del cenacolo: Gesù ci viene a prendere e a sollevare nel momento del...