Category: Triangoli rosa

Quando l’arte fa memoria dell’Olocausto dei triangoli rosa

Articolo di Kittredge Cherry pubblicato sul blog Jesus in Love (USA) il 27 gennaio 2013, libera traduzione di Silvia Lanzi La Giornata internazionale della Memoria onora le vittime del nazismo, comprese le persone mandate nei campi di concentramento perché omosessuali, la cui stima oscilla tra 5.000 e i 60.000 individui. Per questa ricorrenza le Nazioni Unite hanno scelto il 27...

Un amore gay nella Germania nazista. Verso lo sterminio

Testo* pubblicato sul sito dell’United States Holocaust Memorial Museum (Stati Uniti), liberamente tradotto da Silvia Lanzi Ma cinque minuti dopo conoscemmo ancora la pace. Anche all’interno dei gruppi del He-halutz c’erano idee diverse su come rispondere all”ordine di trasporto*. C’erano voci circa la reale destinazione dei trasporti*, ma nessuno lo sapeva con sicurezza. Per alcuni membri del He-halutz entrare in...

Un amore gay nella Germania nazista. Vivere tra le bombe

Testo* pubblicato sul sito dell’United States Holocaust Memorial Museum (Stati Uniti), liberamente tradotto da Silvia Lanzi Vivevamo tra molte bombe che esplodevano. Caddero poche vere bombe a Berlino nel 1941 e all’inizio del 1942. Le “esplosioni di bombe” a cui si fa riferimento qui sono i forti conflitti all’interno della comunità ebraica su come reagire alle deportazioni naziste. Avrebbero dovuto...

Un amore gay nella Germania nazista. Stavamo svegli così spesso

Testo* pubblicato sul sito dell’United States Holocaust Memorial Museum (Stati Uniti), liberamente tradotto da Silvia Lanzi La notte esiste per far di più che dormire ecco perché, amore mio, stavamo svegli così spesso. Manfred e Gad passavano molte notti insieme. Spesso stavano nell’affollata casa della famiglia Lewin. All’inizio, Manfred combatteva con la parte sessuale della sua relazione con Gad. Ma Gad ricorda...

Un amore gay nella Germania nazista. Prima dello sterminio

Testo* pubblicato sul sito dell’United States Holocaust Memorial Museum (Stati Uniti), liberamente tradotto da Silvia Lanzi Dobbiamo ricordare Erika e tutte le volte in cui ci siamo seduti insieme. La sorella di Erwin, Erika Tichauer, a volte si univa a Erwin, Manfred e Gad per una chiacchierata amichevole davanti ad una tazza di caffè, ogni volta che i loro orari di lavoro...

La banalizzazione del male

Riflessioni di Angelo D’Orsi pubblicate sul Manifesto del 12 giugno 2016 Nel 1949 uno studioso francese diede alle stampe Les grandes ouvres politiques. De Machiavel à nos jours, un manuale che presentava 15 opere, la prima delle quali era Il Principe machiavelliano, l’ultima Mein Kampf di Adolf Hitler. Una scelta singolare, che appariva ancora più bislacca, nel titolo della edizione italiana,...