Categoria: Triangoli rosa

È tempo di fare memoria dell’Olocausto delle persone omosessuali

Articolo pubblicato sul blog L’armari obert (II) (Spagna) il 1 giugno 2019, liberamente tradotto da Federica Porchera, prima parte “La memoria è un dovere. Lo è per tutti, e soprattutto per noi, che abbiamo avuto la sfortuna, ma anche, in un certo senso, la fortuna di vivere esperienze segnanti. Credo che sia veramente un dovere trasmettere la memoria di tutto...

La memoria dimenticata. Con l’olocausto ci fu anche l’«omocausto»

Articolo di Renzo Fracalossi pubblicato sul giornale “Trentino” il 25 gennaio 2020 Spesso nel dibattito sociale, storico e culturale attorno al dramma dell’Olocausto, appare preponderante la narrazione tragica dell’incredibile sterminio del popolo ebraico, mentre altri gruppi sociali, perseguitati dai nazifascisti, paiono talvolta rimanere quasi appannati sullo sfondo della storia. Certamente si tratta di numeri e di accanimenti differenti, ma sembra...

Il triangolo rosa, simbolo inadeguato dell’orgoglio gay

Articolo di R. Amy Elman* apparso sul Journal of Homosexuality, volume 30, No. 3, 1-11, anno 1996, e ripubblicato sul sito Remember.org (Stati Uniti), liberamente tradotto da Virginia Campolongo Mi sono ritrovata davanti a un negozio di t-shirt nel cuore del Greenwich Village, a New York, e lì, appesa nella vetrina, c’era una maglietta bianca con sopra il disegno di...

Omocausto: fare memoria perché non accada mai più

Riflessioni di Giacomo Tessaro, volontario del Progetto Gionata, pubblicate sul blog della comunità MCC Il Cerchio il 29 gennaio 2019 Domenica 20 gennaio scorso il Cerchio si è di nuovo incontrato nei locali del Guado, nonostante le numerose difficoltà che incontriamo nel far combaciare impegni e disponibilità. Questa volta il tema era il cosiddetto omocausto, ovvero la persecuzione delle persone...

Noi gay nei campi di concentramento come triangoli rosa: “dannati fra i dannati”

Articolo di Marco Procopio pubblicato su Il Fatto Quotidiano.it il 27 gemmaio 2019 Torna in libreria “Gli uomini con il triangolo rosa“, il libro dello studente universitario, amante di un kapò, Heinz Heger che nel 1972 per la prima volta riferì delle deportazioni dei gay nei campi di concentramento. Ma all’epoca della pubblicazione era ancora un tabù: il reato in...

Willem Arondeus, eroe gay della Resistenza olandese

Articolo di Jack Doyle pubblicato sul magazine online Ozy (Stati Uniti) il 7 agosto 2014, liberamente tradotto da Giacomo Tessaro Una sera del marzo 1943 un edificio prese fuoco ad Amsterdam. All’alba, pezzi di carta volteggiavano attraverso le travi annerite del tetto andato in fumo. Quei fogli contenevano nomi di cittadini olandesi che i nazisti tenevano d’occhio nei Paesi Bassi...