Il beato Bernardo de Hoyos e il suo mistico matrimonio gay con Gesù

Aticolo di Kittredge Cherry pubblicato su Qspirit.net (USA) il 29 novembre 2016, liberamente tradotto da Silvia Lanzi

Il beato Bernardo Francisco de Hoyos y de Seña è un sacerdote spagnolo del XVIII secolo che scrisse in modo molto vivido delle sue mistiche nozze gay con Gesù. Questo santo queer è stato beatificato nel 2010 e la sua festa cade il 29 novembre. Bernardo (1711-1735) aveva diciotto anni quando ebbe una visione in cui sposava Gesù con una cerimonia che somigliava molto alle nozze umane. Ecco come la descrive: “Tenendomi sempre la mano destra, il Signore mi ha fatto sedere su un trono vuoto; poi mi mise al dito un anello d’oro… “Possa questo anello essere un pegno del nostro amore. Tu si Mio e Io sono tuo. Puoi chiamarti e firmarti Bernardo di Gesù. Così. come ho detto a santa Teresa “tu sei la mia sposa”, tu sei Bernardo di Gesù e Io sono Gesù di Bernardo. Il Mio onore è il tuo; il tuo onore è il Mio. Considera la Mia gloria che è quella del tuo Sposo; io considererò la tua, che è quella del Mio sposo. Tutto quel che è Mio è tuo, e tutto quel che è tuo è Mio. Ciò che io sono per natura tu lo condividi per grazia. Tu ed io siamo uno!”  (Citato da “The Visions of Bernard Francis De Hoyos, S.J.” di Henri Bechard, S.J.)

La visione di Bernardo ha ispirato all’artista-sacerdote William Hart McNicholsun icona delle nozze del beato con Gesù. Scrive McNichols: “Il racconto della profonda bellezza delle nozze mistiche tra Gesù e Bernardo, incluso tutto il simbolismo del matrimonio umano, mi ha impressionato parecchio”.
L’esperienza di Bernardo si colloca nella lunga tradizione delle “nozze mistiche” che paragona l’unione dell’anima con Dio ad un matrimonio umano. Si chiama anche misticismo nuziale.
I racconti della Chiesa cattolica ufficiale enfatizzano il modo in cui Bernardo arrivò a diventare “il primo apostolo del Sacro Cuore di Gesù in Spagna“, ma essa minimizza la visione queer che l’ha ispirato. Le nozze di Bernardo con Cristo si potrebbero interpretare legittimamente come la storia con un “Gesù gay”.

Bernardo passò nove anni di formazione presso i gesuiti e venne ordinato nel gennaio del 1735. Il suo ministero pastorale si interruppe improvvisamente più tardi nello stesso anno, quando morì di tifo il 29 novembre 1735. Alcuni lo chiamano il “santo ragazzino” perché visse solo fino a ventiquattro anni. Le sue parole sul letto di morte indicano la presenza del suo Sposo Gesù, e sono state: “Oh. com’è bello dimorare nel Cuore di Gesù!

Dopo la sua morte, la reputazione di santità di Bernardo continuò a crescere, ma la politica della chiesa, fino a tempi recenti, ne ritardò il cammino. La sua cerimonia di beatificazione si svolse nel 2010 nella provincia spagnola di Valladolid, dove Bernardo passò tutta la sua vita. Mentre la Chiesa cattolica continua a rifiutarsi di benedire i matrimoni omosessuali, le vite e le visioni dei suoi santi raccontano una storia molto diversa – nella quale lo Sposo Cristo si unisce volentieri in matrimonio con un uomo.

*Kittredge Cherry è fondatrice del sito Spirit Q.  E’ una scrittrice cristiana e lesbica che si occupa di spiritualità LGBTQ. Ha conseguito una laurea in religione, in giornalismo e in storia dell’arte.

 

Testo originale: Blessed Bernardo de Hoyos: Mystical same-sex marriage with Jesus

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Potrebbero interessarti anche...